Astronomia, Satellite, Spazio

METEORITI DI PIETRA



LA FIDUCIA DI ALTRI MONDI


L'ottavo di una serie di articoli di Geoffrey Notkin, Aerolite Meteorites

Allende: Un individuo completo del condrite carbonaceo Allende, caduto in Messico nel 1969. Nota la crosta di fusione nera che sovrasta un interno chiazzato grigio e bianco. Il motivo a ragnatela all'interno della crosta di fusione è costituito da fessure di contrazione, causate dal rapido raffreddamento in aria fredda ad alta quota una volta che la pietra ha smesso di bruciare nell'atmosfera. Fotografia di Leigh Anne DelRay,

Nel secondo episodio di Meteorwritings, "Tipi e classificazione di meteoriti", abbiamo presentato una panoramica delle tre principali famiglie di rocce spaziali: ferri da stiro, pietre e ferri da stiro. Questo mese esamineremo in profondità il più grande di quei gruppi, le pietre, discuteremo da dove provengono, come si sono formati e vedremo alcuni esempi importanti.

Camel Donga è un raro tipo di acondrite noto come eucrite. In termini compositivi gli eucriti sono abbastanza simili ai basalti trovati sulla Terra e potrebbero aver avuto origine sul grande asteroide Vesta. Nota la crosta di fusione nera eccezionalmente lucida, tipica delle eucriti. A differenza della maggior parte dei meteoriti, gli eucriti non sono ricchi di ferro e non aderiscono a un magnete. Questo individuo piccolo e completo ha solo 7,4 grammi di peso. Fotografia di Leigh Anne DelRay,

Where Do Stone MeteoritesVieni da?


Cosa sono i meteoriti?

Dai un'occhiata pensierosa fuori dal finestrino della tua auto mentre guidi, o meglio ancora, osserva le colline, le valli e le pianure che scorrono mentre viaggi a bordo di un treno o di un aereo. Il paesaggio che si rivela a noi è, ovviamente, solo la superficie del nostro pianeta natale. In termini geologici è la crosta del nostro pianeta, che un dizionario potrebbe definire come "lo strato solido più esterno di un pianeta o luna". La crosta esterna del nostro pianeta è molto diversa dagli altri corpi del Sistema Solare, poiché è ricca di ossigeno e acqua. La superficie del nostro pianeta è stata modellata e modificata dall'azione incessante di pioggia, vento e ghiaccio. Inoltre molte delle rocce sedimentarie che compongono la crosta terrestre sono ricche di fossili - i resti di antiche forme di vita - ma finora non è stata scoperta alcuna documentazione fossile di vita su altri pianeti. Con le enormi placche tettoniche che compongono la crosta terrestre in movimento, causando terremoti ed eruzioni vulcaniche, il terreno su cui ci troviamo cambia costantemente. Quindi, si potrebbe usare una piccola licenza artistica e dire che il nostro pianeta sta vivendo, oltre ad essere unico nel Sistema Solare.

La maggior parte dei meteoriti che sono caduti sul nostro pianeta hanno origine nella Cintura degli asteroidi, che si trova tra Marte e il gigante gassoso Giove. È noto che un numero relativamente piccolo di meteoriti ci è arrivato da due dei nostri vicini più vicini: Marte e la nostra luna. Alcuni specialisti hanno teorizzato che alcuni meteoriti potrebbero persino essere resti di nuclei di comete. Tuttavia, la stragrande maggioranza dei meteoriti di pietra faceva parte della crosta di asteroidi. Le collisioni cosmiche causarono la rottura di alcuni di questi nomadi spaziali erranti, lanciando frammenti in diverse direzioni. Alcuni di questi detriti attraversarono il percorso del nostro pianeta, colpendo l'atmosfera a migliaia di miglia all'ora, bruciando brevemente nell'aria fredda e sottile e producendo lo spettacolo che chiamiamo meteore o stelle cadenti. Quelli che sopravvivono per atterrare in superficie sono noti come meteoriti.

Gao-Guenie: Un bell'esempio del condrite comune Gao-Guenie caduto in Burkina Faso nel 1960. Questo meteorite di pietra è stato trovato molti anni dopo la caduta e ha iniziato a ossidarsi, anche se sono ancora evidenti le tracce della crosta nera originale di fusione. Questo individuo completo da 249 grammi mostra deboli regmaglypt (impronte digitali), che sono più comunemente visti sui meteoriti di ferro. Fotografia di Leigh Anne DelRay,

Condriti: il piùTipo abbondante di meteorite

Non c'è nulla di comune nei meteoriti. Sono venuti da noi dallo spazio, possono darci indizi sulla composizione dei nostri corpi celesti vicini e possono persino aiutarci a capire come si è evoluto il Sistema Solare; così il termine condrite ordinaria potrebbe sembrare un po 'fuorviante. I condriti ordinari sono il tipo più comune di meteorite, ma sono ancora più rari del platino o dei diamanti. I condriti prendono il nome dal condri contengono - piccole sfere granulose di varie dimensioni e colori. Le condrule non si trovano mai nelle rocce terrestri e si ritiene che si siano formate all'interno del disco della nebulosa solare, miliardi di anni fa, e quindi precedano i pianeti e gli asteroidi che ora compongono il Sistema solare. La loro origine esatta rimane qualcosa di misterioso. Il noto meteorologo Dr. Rhian Jones dell'Institute of Meteoritics di Albuquerque spiega:

"Le condrule sono state riscaldate fino a quando non si sono sciolte e poi si sono raffreddate molto rapidamente, in poche ore. Le condrule sono state descritte oltre 100 anni fa come" gocce di pioggia infuocata "da H. Sorby ... Potrebbero essere state riscaldate quando le onde d'urto sono passate attraverso la nebulosa solare, o potrebbero essere state riscaldate dalla luce solare quando le condrule sono state gettate sopra il disco da forti campi magnetici. "

Caccia alle meteoriti in Arizona: Il defunto professore Jim Kriegh (in alto a sinistra), scopritore del campo disseminato del bacino d'oro, e l'autore a caccia di meteoriti di pietra con metal detector portatili nel deserto dell'Arizona. Fotografia di Geoffrey Notkin,

La classificazione dei condriti

Tutti i condriti ordinari (OC) contengono abbondanti chiazze dello stesso nichel-ferro extraterrestre che comprende meteoriti di ferro Meteorwritings Episodio sei - Meteoriti di ferro. Il contenuto metallico rende gli OC più pesanti delle rocce terrestri e aderiranno facilmente a un potente magnete. Testare un condrite sospetto con un potente magnete in terre rare è sempre il nostro primo passo quando si cacciano meteoriti sul campo.

I condriti ordinari sono classificati in base alla quantità di ferro che contengono e sono divisi in tre gruppi: H, L e LL; con "H" che indica un alto contenuto di ferro e i tipi "L" e "LL" contenenti quantità inferiori di metallo. Un numero, da 1 a 7, che indica il tipo petrologico, come determinato nel 1967 da W. Randall Van Schmus e John A. Wood, segue le lettere. Il numero indica il grado in cui le condrule sono state alterate dal calore o dall'acqua sui corpi dei genitori. Ad esempio, la classificazione H5 per Gao-Guenie, un meteorite di pietra caduto nel 1960 nel Burkina Faso, in Africa, ci dice che ha un alto contenuto di ferro ed è un condrite di tipo 5, significativamente modificato dal metamorfismo del calore.

Meteorite di Juancheng: La pioggia di meteoriti di Juancheng del 15 febbraio 1997 è stata una delle più significative cadute di meteoriti di pietra nella storia recente. Oltre un migliaio di meteoriti sono caduti a Shandong, in Cina. Molti sono stati raccolti immediatamente dopo la caduta, compresa questa pietra completa da 290 grammi. Nota la fresca crosta di fusione nera e i deboli regmaglypts. Le aree bianche sono schegge nella crosta di fusione, probabilmente causate al momento dell'impatto e mostrano chiaramente l'interno chiaro del meteorite. Fotografia di Leigh Anne DelRay,

Tipi petrologici: un breve riassunto

  • I condriti di tipo 1 e 2 sono stati alterati dall'acqua sul loro corpo genitore
  • I condriti di tipo 3 mostrano piccole alterazioni (condruli inalterati)
  • I condriti di tipo 4, 5 e 6 sono stati modificati in diversi gradi dall'azione del calore (metamorfismo termico)
  • La classificazione dei condrite di tipo 7 è oggetto di alcuni dibattiti, ma di solito viene utilizzata per descrivere i condriti senza condrule sopravvissute
Maggiori informazioni sull'identificazione dei meteoriti
Se desideri ulteriori informazioni sull'identificazione dei meteoriti e scoprire come eseguire alcuni altri semplici test a casa, visita la Guida dell'aerolite per l'identificazione dei meteoriti. I meteoriti sono molto preziosi sia per la comunità scientifica che per i collezionisti entusiasti. Quindi, se pensi che uno sia atterrato nel tuo cortile, assicurati di farlo controllare!

Condrite carbonacea:La vita dalle stelle?

Condriti carboniose sono anche conosciuti come condriti C e alcuni di essi sono la materia più antica conosciuta. Contengono carbonio, composti organici e talvolta acqua. Esistono diversi sottogruppi di condriti C, tra cui CI, CM, CR, CO, CV, CK e CH. La seconda lettera si riferisce in genere al primo meteorite di quel gruppo ad essere riconosciuto. Ad esempio, la "V" nelle condriti CV, che contengono inclusioni di calcio, alluminio e titanio, è presa dal meteorite di Vigarano che cadde in Emilia-Romagna, Italia il 22 gennaio 1910. Alcuni meteorologi hanno ipotizzato che l'acqua e i composti organici potrebbero sono stati portati per la prima volta sul nostro pianeta dai condriti C.

Monze è un condrite L6 ordinario caduto nella Zambia meridionale il 5 ottobre 1950. Questo esemplare è stato tagliato e lucidato da un preparatore per rivelarne l'interno. Nota gli abbondanti fiocchi lucenti di ferro-nichel. Le piccole inclusioni sferiche che assomigliano molto ai grani arancio e giallo sono condrule dalle quali i condriti prendono il nome. L'esemplare nella foto misura 86 mm x 62 mm e pesa 68 grammi. Fotografia di Leigh Anne DelRay,

Altri gruppi di condrite

Altri sottogruppi includono le rare condriti R, che sono ossidate e ad alto contenuto di ossigeno, e le condriti E, che prendono il nome dall'enstite minerale, che contengono.

Meteorite ovest, Texas: Il 15 febbraio 2009 è stata catturata una spettacolare palla di fuoco durante il giorno in un film sul Texas centrale. Pezzi caddero sulla terra a nord di Waco, in Texas, e insieme ad altri cacciatori di meteoriti ho viaggiato verso il sito di caduta. Il nostro team ha recuperato numerosi esemplari di meteoriti solo pochi giorni dopo la loro caduta. Qui vediamo un piccolo individuo completo con crosta di fusione nera, proprio come l'ho trovato in un campo nella Contea di McLennan. Classificato come condrite L6, gli è stato dato il nome provvisorio di West. Ulteriori informazioni su West, Texas meteorite e palla di fuoco qui. Fotografia di Geoffrey Notkin,

Asteroidi differenziati e formazione di acondrite

Il Glossario dei termini geologici descrive un pianeta differenziato come "uno che è suddiviso in zone chimicamente perché i materiali pesanti sono affondati al centro e materiali leggeri si sono accumulati in una crosta". Quel termine descrive il nostro pianeta e si applica anche a quegli asteroidi che sono stati riscaldati subito dopo la formazione. Il riscaldamento è stato causato dal decadimento di elementi radioattivi e probabilmente aggravato da collisioni asteroidi. L'azione termica ha alterato, e in alcuni casi, le condrule cancellate, motivo per cui non troviamo condriti sul nostro pianeta. I meteoriti pietrosi che non contengono condrule sono noti come acondriti e sono il prodotto di corpi differenziati. Gli acondriti contengono poco o nessun ferro e molti non sono diversi dalle rocce vulcaniche che si trovano qui sulla Terra.

Wiluna è un condrite H5 caduto nell'Australia occidentale il 2 settembre 1967. Si ritiene che siano sbarcate circa 500 pietre, la maggior parte delle quali erano piccole. Questo gruppo mostra sette persone raccolte alcuni anni dopo la caduta. Notare le spaccature di contrazione prominenti sui campioni mostrati all'estrema sinistra e all'estrema destra. Dopo alcuni decenni nella nostra atmosfera ricca di ossigeno, la crosta di fusione ha iniziato a terrorizzarsi e non è più il nero scuro associato a fresche cadute. La maggior parte degli esemplari di Wiluna è andata nelle collezioni dei musei in Australia e raramente sul mercato dei collezionisti si trovano rarissime pietre complete come queste. Fotografia di Leigh Anne DelRay,

Tipi di acondriti

Le eucriti, come il sorprendente meteorite Camel Donga proveniente dall'Australia, sono compositivamente simili ai basalti terrestri e spesso si distinguono per una crosta di fusione estremamente nera e lucida. Le diogeniti sono rocce ignee extraterrestri composte in gran parte da ortopropossene ricco di magnesio. Gli howardites sono un sottogruppo particolarmente interessante. Loro sono breccia regolite - un composito generalmente costituito da frammenti di eucriti e diogeniti, creato da impatti di meteoriti sugli asteroidi. Come tali, sono meteoriti costituiti da altri meteoriti. Anchites (basalti ricchi di pirossene), Aubrites (acondrite di enstatite), Ureilite (povera di calcio, ricca di olivina e piccione) e Brachinite (ricca di olivina) e tutti i meteoriti lunari e marziani noti sono anche acondriti. Acondriti primitivi come gli acapulcoiti, i lodraniti e i winonaiti hanno poca somiglianza tra loro ma mostrano prove di raffreddamento e ricristallizzazione su asteroidi differenziati.

Menu di Meteorwritings
Cosa sono i meteoriti?
Tipi e classificazione dei meteoriti
Identificazione meteorite
Quanto valgono le meteoriti?
Impactites!
Meteoriti di ferro
Caccia alle meteoriti
Meteoriti di pietra
Meteoriti di ferro pietroso
Come avviare una collezione di meteoriti

Alcuni famosi meteoriti di pietra

ALLENDE
Posizione: Chihuahua, Messico
Caduta testimoniata: 8 febbraio 1969
Classificazione: condrite carbonacea CV3.2

Allende è un meteorite affascinante e molto apprezzato da ricercatori e collezionisti. È ricco di carbonio, presenta in genere una crosta di fusione ben conservata e contiene anche diamanti microscopici. Le condrule e le inclusioni ricche di calcio (CAI) nel meteorite di Allende hanno 4,6 miliardi di anni fa, il che le rende la materia più antica esistente sulla Terra, precedente alla formazione del nostro pianeta e persino del nostro Sistema Solare. Il defunto dottor Elbert King del Lunar Receiving Lab della NASA visitò lo strewnfield subito dopo la caduta nel 1969 e recuperò numerosi esemplari, molti dei quali in seguito resi disponibili ai ricercatori di tutto il mondo. Come risultato del suo lavoro, Allende viene spesso descritto come "il meteorite meglio studiato della storia". Le avventure del Dr. King sono raccontate nel suo divertente libro di memorie Moon Trip.

GAO-GUENIE
Ubicazione: Burkina Faso, Africa
Caduta testimoniata: 5 marzo 1960
Classificazione: condrite H5

Nel pomeriggio del 5 marzo 1960, dopo tre detonazioni separate, migliaia di pietre caddero in un campo disseminato relativamente piccolo. Molti furono recuperati all'epoca, ma occasionalmente si trovano ancora esemplari. Originariamente conosciuta come Gao, questa pietra è stata ribattezzata negli ultimi anni per includere il meteorite Guenie, che un tempo si pensava fosse una caduta separata. Gli esempi recuperati poco dopo la pioggia di meteoriti mostrano una ricca crosta di fusione nera; reperti più recenti sono in qualche modo ossidati e presentano un'attraente patina ocra. Gao-Guenie è un favorito dei collezionisti in quanto è un meteorite di pietra relativamente economico. Molte pietre sono di forma ovale e ricordano stranamente le patate dell'Idaho, anche se gli esempi più collezionabili mostrano regmaglie e orientamento.

BACINO ORO
Posizione: Contea di Mohave, Arizona
Data del ritrovamento: 1995
Classificazione: condrite L4

Il recupero del meteorite del bacino d'oro è un eccellente esempio di come i non accademici possano dare un contributo significativo alla scienza dei meteoriti. Nel 1995 un cercatore d'oro dell'Arizona e un professore di ingegneria dell'Università di Arizona in pensione, Jim Kriegh, scoprirono antichi meteoriti di pietra nella contea di Mohave, AZ. Il suo amico Twink Monrad si unì a lui nella caccia e trascorsero anni a documentare attentamente centinaia di reperti, facendo del Gold Basin uno dei migliori campi disseminati della storia. Il bacino d'oro è talvolta descritto come un meteorite fossile perché le pietre giacciono dove sono cadute per circa 25.000 anni. Anche se l'esterno presenta una notevole alterazione atmosferica, alcuni esemplari conservano una crosta di fusione residua e, quando tagliati e lucidati, mostrano un interno bello e colorato maculato di abbondanti scaglie di metallo.

Il libro di meteoriti di Geoff Notkin


Geoffrey Notkin, conduttore della serie televisiva Meteorite Men e autore di Meteorwritings su Geology.com, ha scritto una guida illustrata per recuperare, identificare e comprendere i meteoriti. Come trovare il tesoro dallo spazio: la Guida esperta per la caccia e l'identificazione dei meteoriti è un libro in brossura 6 "x 9" con 142 pagine di informazioni e foto.


Circa l'autore


Fotografia di
Leigh Anne DelRay

Geoffrey Notkin è un cacciatore di meteoriti, scrittore di scienze, fotografo e musicista. È nato a New York City, cresciuto a Londra, in Inghilterra, e ora risiede nel deserto di Sonora in Arizona. Un frequente collaboratore di riviste scientifiche e artistiche, il suo lavoro è apparso in Digest del lettore, The Village Voice, Cablata, Meteorite, seme, Sky & Telescope, Rock & Gem, Diario Lapidario, Geotimes, New York Presse numerose altre pubblicazioni nazionali e internazionali. Lavora regolarmente in televisione e ha realizzato documentari per The Discovery Channel, BBC, PBS, History Channel, National Geographic, A&E e Travel Channel.

Meteoriti di aerolite - WE SCAVARE SPACE ROCKS ™