Rocce

Scoria



scoria: Un pezzo di scoria di circa 10 cm di diametro. Un esemplare con una forma arrotondata come questo è stato probabilmente spazzato via da uno sfiato vulcanico. Questa fotografia è stata scattata da Jonathan Zander ed è utilizzata con una licenza di documentazione gratuita GNU.

Che cos'è Scoria?

La scoria è una roccia ignea di colore scuro con abbondanti cavità rotonde simili a bolle note come vescicole. Il colore varia dal nero o grigio scuro al marrone rossastro intenso. La scoria di solito ha una composizione simile al basalto, ma può anche avere una composizione simile all'andesite.

Molte persone credono che piccoli pezzi di scoria assomiglino alla cenere prodotta in una fornace di carbone. Ciò ha portato alla definizione di "scorie" di particelle di scoria e ai piccoli vulcani che esplodono di essere chiamati "coni di scorie".

scoria: Il campione mostrato è largo circa due pollici (cinque centimetri).

Come si forma la scoria?

La scoria si forma quando il magma contenente abbondante gas disciolto fluisce da un vulcano o viene espulso durante un'eruzione. Quando la roccia fusa emerge dalla Terra, la pressione su di essa si riduce e il gas disciolto inizia a fuoriuscire sotto forma di bolle. Se la roccia fusa si solidifica prima che il gas fuoriesca, le bolle diventano piccole cavità arrotondate o allungate nella roccia. Questa roccia ignea di colore scuro con le bolle intrappolate è nota come scoria.

Quando alcuni vulcani esplodono, uno sfogo di gas fuoriesce dallo sfiato. Un tempo questo gas veniva sciolto nel magma sottostante. Il gas esplode spesso piccoli corpi di magma che si solidificano mentre volano in aria. Questa azione può produrre una copertura al suolo di scoria intorno alla bocca vulcanica, con i depositi più pesanti sul lato sottovento.

Piccole particelle di scoria che sporcano il paesaggio intorno al vulcano sono conosciute come "lapilli" se hanno una dimensione compresa tra 2 millimetri e 64 millimetri. Le particelle più grandi sono conosciute come "blocchi".

Cono di scorie: Disegno artistico che illustra la fonte magmatica del sottosuolo e l'accumulo di scorie strato per strato in un'eruzione del cono di cemento. Immagine di USGS.

Cono di cenere del cratere del tramonto: Fotografia del cono di cenere del Cratere del tramonto formato da eruzioni verificatesi circa 1000 anni fa. Si trova vicino a Flagstaff, in Arizona, ed è alto circa 1000 piedi. È uno degli oltre 500 coni di cenere nel campo vulcanico di San Francisco. Immagine di USGS.

Coni Di Cenere

Gran parte della scoria cade a terra vicino allo sfogo per costruire una collina a forma di cono chiamata "cono di cenere". I coni di cenere sono generalmente piccoli vulcani prodotti da brevi eruzioni con un rilievo verticale totale di meno di qualche migliaio di piedi. Di solito sono molto ripidi perché la scoria ha un angolo di riposo da 30 a 40 gradi. In alcune parti del mondo, i coni di cenere si trovano in gruppi di poche o centinaia di singoli coni. Queste aree sono chiamate "campi vulcanici". Un esempio di campo vulcanico è il campo vulcanico di San Francisco Peaks vicino a Flagstaff, in Arizona, che contiene oltre 500 coni di cenere.

Stromboli ejecta: Magma viene espulso dallo sfogo del Vulcano Stromboli. Questo tipo di eruzione produrrebbe i piccoli scorie di scorie conosciute come "lapilli". Foto di B. Chouet, USGS.

Flussi di lava e basalti vescicolari

Alcuni flussi di lava appena scoppiati contengono abbondante gas disciolto. Le bolle di gas nel flusso si spostano verso l'alto verso la superficie nel tentativo di sfuggire mentre la lava è ancora fusa. Tuttavia, una volta che la lava inizia a solidificarsi, le bolle sono intrappolate nella roccia. Queste bolle di gas intrappolate sono note come vescicole. Se la parte superiore di un flusso di lava contiene una grande concentrazione di vescicole, viene spesso chiamata "scoria" o "basalto vescicolare". Questo materiale ha spesso meno vescicole e un peso specifico più elevato rispetto alla scoria dei lapilli.

Scoria su Marte: Questa immagine mostra un campo su Marte disseminato di frammenti di scoria, eruttato da un vulcano marziano. Il pezzo di scoria marziana in primo piano è largo circa 18 pollici ed è stato trovato sulla superficie di Marte dalla Spirit Rover. Immagine della NASA.

L'analogia della bottiglia di bevande

Hai mai lentamente aperto una bottiglia che contiene una bevanda gassata e hai visto le bolle di gas formarsi sulle pareti della bottiglia? Quindi quando il sigillo sulla bottiglia si rompe, le bolle diventano più grandi e un sibilo di gas fuoriesce dalla bottiglia, seguito da una scarica di schiuma. La depressurizzazione e la fuoriuscita del gas da una bevanda è lo stesso processo che si verifica quando il magma viene depressurizzato quando emerge da uno sfiato vulcanico. La schiuma è equivalente a ciò che diventerà scoria sulla solidificazione.

Cono di Mauna Kea: Un cono di cenere rosso e un paesaggio coperto di cenere a Mauna Kea, Hawaii. Foto di Scot Izuka, USGS.

Da non confondere con la pomice

Una roccia ignea vescicolare che è molto simile alla scoria è la pomice. Ci sono alcune differenze che possono essere utilizzate per distinguerle. Il primo è il loro colore. La scoria è quasi sempre nera o da grigio scuro a marrone rossastro, mentre la pomice è quasi sempre da bianca a grigio chiaro a marrone chiaro. Questa differenza di colore è il risultato della loro composizione. La scoria si forma dai magmi basaltici, mentre la pomice si forma dai magmi riolitici - che di solito contengono più gas.

La pomice ha una concentrazione molto più alta di bolle intrappolate - così tante che le pareti tra loro sono molto sottili. Le vescicole in pomice contengono abbastanza aria che la roccia galleggerà sull'acqua. Le spesse pareti della scoria lo rendono abbastanza pesante da affondare.

Infine, se osservato da vicino con un obiettivo manuale, spesso puoi scorgere minuscoli cristalli minerali nella scoria. Tuttavia, un'attenta osservazione della pomice rivela una trama "vetrosa" simile all'ossidiana. La pomice è costituita principalmente da materiali di vetro anziché da cristalli minerali. Un "vetro" è una sostanza non cristallina. Nel caso della pomice, si è raffreddato così rapidamente che gli atomi non sono riusciti a sistemarsi in strutture cristalline ordinate.

Aggregato espanso: Fotografia di "aggregato di argilla espansa leggera", simile a una scoria che viene prodotta riscaldando alcuni tipi di argilla in un forno rotante. Il materiale organico e l'umidità nell'argilla producono gas che causano vescicole simili a quelle presenti nella scoria. Direttamente dal forno, il materiale ha un esterno liscio, ma quando rotto la struttura vescicolare è esposta. L'aggregato espanso viene utilizzato come pietra paesaggistica, calcestruzzo leggero, riempimento leggero e come substrato per l'idrocoltura. Immagine di dominio pubblico di Leca67.

Usi di Scoria

Uno dei principali usi della scoria è la produzione di aggregati leggeri. La scoria viene frantumata nelle dimensioni desiderate e venduta per una varietà di usi.

Il calcestruzzo fatto con scoria in genere pesa circa 100 libbre per piede cubo. Si tratta di un risparmio di peso rispetto al calcestruzzo realizzato con sabbia e ghiaia tipiche che pesa circa 150 libbre per piede cubo. Questo risparmio di peso consente di costruire edifici con meno acciaio strutturale. L'aria intrappolata nella scoria rende il cemento leggero un migliore isolante. Gli edifici costruiti con questo calcestruzzo leggero possono avere costi di riscaldamento e raffreddamento inferiori.

La scoria schiacciata viene utilizzata come granuli di copertura, copertura del terreno in progetti paesaggistici e come substrato nel giardinaggio idroponico. Molti rivenditori offrono ai clienti la possibilità di scegliere tra materiale nero, marrone o rosso. Scoria è anche usato come rip-rap, pietra drenante e metallo stradale di bassa qualità. Piccole quantità di scoria vengono utilizzate come roccia da sauna e come dissipatore di calore nelle griglie del barbecue.

Kit rock e minerali: Ottieni un kit di rocce, minerali o fossili per saperne di più sui materiali della Terra. Il modo migliore per conoscere le rocce è avere campioni disponibili per prove ed esami.

Sostituti di Scoria

Laddove la scoria non è disponibile, è possibile produrre un aggregato leggero riscaldando lo scisto in un forno rotante in condizioni controllate. Con il giusto tipo di scisto, il materiale avrà le proprietà, l'aspetto e le vescicole della scoria. È venduto con il nome di "aggregato espanso", "argilla espansa" o "coltivazione di rocce" e utilizzato per gli stessi scopi della scoria frantumata.

Nota dell'autore: "Di solito sono una cheerleader per l'industria mineraria, ma ammetterò che mi ha turbato vedere un cono di scorie rimosso per produrre aggregato".

Guarda il video: Scoria (Giugno 2020).