Rocce

Basalto



Che cos'è il basalto, come si forma e come viene utilizzato?


Basalto: Una roccia ignea a grana fine che di solito è di colore nero. Il campione mostrato è largo circa due pollici (cinque centimetri).

Che cos'è il basalto?

Il basalto è una roccia ignea di colore scuro, a grana fine, composta principalmente da minerali di plagioclasio e pirosseno. Si forma più comunemente come una roccia estrusiva, come un flusso di lava, ma può anche formarsi in piccoli corpi invadenti, come una diga ignea o un davanzale sottile. Ha una composizione simile al gabbro. La differenza tra basalto e gabbro è che il basalto è una roccia a grana fine mentre il gabbro è una roccia a grana grossa.

Vulcano Olympus Mons: Questo vulcano a scudo è composto da basalto e ha enormi calderas in cima. Olympus Mons è la più alta caratteristica topografica su Marte ed è il vulcano più grande conosciuto nel nostro sistema solare. Ha un diametro di circa 375 miglia (600 chilometri) e 15 miglia (25 chilometri) di altezza. Immagine della NASA Mars Orbiter Camera.

Il substrato roccioso più abbondante della Terra

Il basalto è alla base della superficie terrestre più di qualsiasi altro tipo di roccia. La maggior parte delle aree all'interno dei bacini oceanici terrestri è soggetta al basalto. Sebbene il basalto sia molto meno comune nei continenti, i flussi di lava e i basalti alluvionali sono alla base di diversi percento della superficie terrestre. Il basalto è una roccia molto importante.

Basalto su Luna e Marte

Il basalto è anche una roccia abbondante sulla Luna. Gran parte della superficie della Luna è sostenuta da flussi di lava basaltica e basalti alluvionali. Queste aree della Luna sono conosciute come "maria lunare". Grandi aree della Luna sono state riemerse da ampi flussi di basalto che potrebbero essere stati innescati da eventi di impatto maggiore. Le età della maria lunare possono essere stimate osservando la densità dei crateri da impatto sulla loro superficie. I flussi di basalto più giovani avranno meno crateri.

Olympus Mons è un vulcano a scudo su Marte. Come la maggior parte delle altre caratteristiche vulcaniche su Marte, era formato da flussi di lava basaltica. È la montagna più alta su Marte ed è il vulcano più grande conosciuto nel nostro sistema solare.

Ambienti che formano basalto: Questa mappa mostra la posizione di confini oceanici divergenti e punti di crisi. Queste sono posizioni in cui si sono formati grandi volumi di basalto. Carta geografica

Grafico della composizione della roccia ignea: Questo grafico mostra che il basalto è tipicamente composto da pirosseni, plagioclasio, micas e anfiboli.

Ambienti che formano basalto

La maggior parte del basalto trovato sulla Terra è stato prodotto in soli tre ambienti rocciosi: 1) confini oceanici divergenti, 2) punti caldi oceanici e 3) pennacchi e punti caldi del mantello sotto i continenti. Le immagini in questa pagina mostrano alcuni di questi ambienti che formano basalto.

Basalti del fondo marino sulla cresta Juan de Fuca, un confine divergente piatto situato a circa 150 miglia (240 chilometri) a ovest della costa di Washington-Oregon. Questo flusso di lava, prodotto da un'eruzione di fessure, aveva circa cinque anni quando fu scattata la fotografia. Immagine NOAA Ocean Explorer.

Flussi di basalto alle Hawaii: La lava fluisce nell'Oceano Pacifico sulla costa delle Hawaii. Molteplici posizioni in cui flussi di lava calda nell'oceano possono essere visti in questa immagine insieme a un flusso di lava rovente che attraversa il campo di lava. Questa foto mostra l'enorme estensione dei flussi. Si estendono dal litorale fino all'orizzonte. Un pennacchio vulcanico proveniente dallo sfiato di Pu'u 'O'o può essere visto all'orizzonte vicino al centro dell'immagine. La lava in questi flussi ha avuto origine dalla bocca di Pu'u 'O'o. Immagine USGS.

Basalti ai confini divergenti oceanici

La maggior parte del basalto terrestre viene prodotta ai confini delle placche divergenti sul sistema di cresta dell'oceano centrale (vedi mappa). Qui le correnti di convezione forniscono roccia calda dal profondo del mantello. Questa roccia calda si scioglie mentre il confine divergente si separa e la roccia fusa esplode sul fondo del mare. Queste eruzioni da fessure sottomarine producono spesso basalti a cuscino come mostrato nell'immagine in questa pagina.

Le creste attive dell'oceano centrale ospitano ripetute eruzioni di fessure. La maggior parte di questa attività è inosservata perché questi confini sono sotto grandi profondità d'acqua. In queste posizioni profonde, qualsiasi vapore, cenere o gas prodotto viene assorbito dalla colonna d'acqua e non raggiunge la superficie. L'attività sismica è l'unico segnale per l'uomo che molte di queste eruzioni di cresta oceanica profonda forniscono. Tuttavia, l'Islanda è un luogo in cui una dorsale oceanica è stata sollevata sul livello del mare. Lì, le persone possono osservare direttamente questa attività vulcanica.

Immagine termica di un flusso caldo di basalto sul fianco del vulcano Kilauea delle Hawaii. La lava calda nella parte anteriore del flusso si rivela nei colori giallo, arancione e rosso. Il canale che è passato attraverso il giorno precedente appare come una traccia viola e blu. Immagine dell'indagine geologica degli Stati Uniti.

Hotspot oceanici

Un altro luogo in cui vengono prodotte quantità significative di basalto è al di sopra dei punti di crisi oceanici. Queste sono posizioni (vedi mappa sopra) in cui un piccolo pennacchio di roccia calda sale attraverso il mantello da un punto caldo sul nucleo della Terra. Le Isole Hawaiian sono un esempio del luogo in cui vulcani basaltici sono stati costruiti sopra un hotspot oceanico.

La produzione di basalto in queste località inizia con un'eruzione sul fondo dell'oceano. Se l'hotspot è sostenuto, ripetute eruzioni possono costruire il cono vulcanico sempre più grande fino a quando non diventa abbastanza alto da diventare un'isola. Tutte le isole della catena delle Isole Hawaii sono state costruite da eruzioni di basalto sul fondo del mare.

Si pensa che l'isola che oggi conosciamo come "Hawaii" abbia tra i 300.000 e i 600.000 anni. È iniziato come un'eruzione sul fondo dell'Oceano Pacifico. Il cono vulcanico crebbe mentre eruzioni ricorrenti si accumulavano strato dopo strato di flussi di basalto. Si pensa che circa 100.000 anni fa sia cresciuto abbastanza da emergere dall'oceano come un'isola.

Oggi è costituito da cinque vulcani sovrapposti. Kilauea è il più attivo di questi vulcani. È in piena eruzione dal gennaio 1983. I flussi di basalto provenienti da Kilauea hanno espulso oltre un miglio cubo di lava, che attualmente copre circa 48 miglia quadrate di terra. Questi flussi hanno percorso oltre sette miglia per raggiungere l'oceano, coprendo autostrade, case e intere suddivisioni che erano sul loro cammino.

Basalti dell'inondazione del fiume Columbia: I bastioni di inondazione del fiume Columbia sono una vasta sequenza di flussi di lava accatastati che raggiungono uno spessore cumulativo fino a 6000 piedi. Gli affioramenti in primo piano e nella distanza di questa foto sono tutti costituiti da flussi stratificati di basalto. Sebbene il basalto sia tipicamente una roccia nera scura, spesso si trasforma in un colore giallo-marrone simile alle rocce mostrate qui. Immagine di dominio pubblico di Williamborg.

Mappa dei Basalt dell'inondazione del fiume Columbia: Una mappa della zona sottoposta ai bastioni di inondazione del fiume Columbia a Washington, Oregon e Idaho. L'area mostrata è ciò che non è stato ancora eroso - l'estensione originale di questi flussi di basalto era molto maggiore. Sono stati identificati oltre 300 singoli flussi e diverse centinaia di metri di basalto sono alla base di gran parte dell'area mostrata nella mappa sopra. Carta geografica

Piume e punti caldi sotto i continenti

Il terzo ambiente che forma il basalto è un ambiente continentale in cui un pennacchio o un punto caldo del mantello eroga enormi quantità di lava basaltica attraverso la crosta continentale e fino alla superficie terrestre. Queste eruzioni possono provenire da aperture o fessure. Hanno prodotto i maggiori flussi di basalto nei continenti. Le eruzioni possono verificarsi ripetutamente nel corso di milioni di anni, producendo uno strato dopo l'altro di basalto impilati in una sequenza verticale (vedi foto di affioramento).

I bastioni di inondazione del fiume Columbia a Washington, Oregon e Idaho sono un esempio di vasti basalti di inondazioni sulla terra (vedi mappa sotto). Altri esempi includono le trappole Emeishan della Cina, le trappole Deccan dell'India, le lava di Keweenawan della regione del Lago Superiore, i Basalti dell'Etendeka della Namibia, i Basalti di Karroo del Sudafrica e le Trappole siberiane della Russia. (La parola "trappole" deriva dalla parola svedese per "scale", che descrive il profilo di affioramento di questi depositi stratificati di basalto, come mostrato nella foto di affioramento.)

Kit rock e minerali: Ottieni un kit di rocce, minerali o fossili per saperne di più sui materiali della Terra. Il modo migliore per conoscere le rocce è avere campioni disponibili per prove ed esami.

Il teatro romano: (a sinistra) a Bosra, in Siria. La pietra scura dell'edificio è basalto. Immagine
Pietre per lastricati di basalto: (a destra) su una strada cittadina a Roma, Italia. Le pavimentazioni in basalto venivano spesso utilizzate in aree vicine ai vulcani. Immagine

Usi di basalto

Il basalto è usato per una grande varietà di scopi. È più comunemente frantumato per l'uso come aggregato in progetti di costruzione. Il basalto frantumato viene utilizzato per la base stradale, aggregato di calcestruzzo, aggregato di pavimentazione di asfalto, zavorra della ferrovia, pietra filtrante nei campi di drenaggio e può avere altri scopi. Il basalto viene anche tagliato nella pietra di dimensione. Sottili lastre di basalto vengono tagliate e talvolta lucidate per l'uso come piastrelle per pavimenti, impiallacciature di edifici, monumenti e altri oggetti in pietra.

Guarda il video: Er Drago - Basalto feat. Danno prod. Ice One (Giugno 2020).