Records

Le frane più grandi del mondo



Heart Mountain: frana sottomarina più grande Storegga: frana sottomarina più grande

Sezione della frana Heart Mountain. In questa diapositiva fu staccata una lastra di Madison Limestone di 400 miglia quadrate, che iniziò a scivolare e si spezzò in decine di pezzi più piccoli. Alcuni di questi pezzi si sono spostati per oltre 30 miglia durante la diapositiva.

Heart Mountain: Fotografia di Heart Mountain, Wyoming, una klippe di carbonati paleozoici che sovrasta le rocce molto più giovani della Formazione di Willwood. Il contatto tra queste unità di roccia è un piano di scorrimento noto come Heart Mountain Fault. Foto di aprile e utilizzata su licenza Creative Commons.

Correlati: The Saidmarreh Landslide (Iran)

Heart Mountain Landslide (Subaerial)

La più grande frana subaeriale conosciuta è la frana Heart Mountain nel Wyoming nordoccidentale. Sebbene questa frana sia avvenuta circa 50 milioni di anni fa, era così grande che gli agenti atmosferici, l'erosione e l'attività vulcanica non hanno ancora oscurato tutte le prove. La caratteristica più rivelatrice della diapositiva è una klippe conosciuta come Heart Mountain, un massiccio blocco di calcare di età da Ordoviciano a Mississippiano che poggia su rocce indeformate della Formazione di Willwood che sono semplicemente di epoca eocenica.

Lo scivolo avvenne quando una grande lastra di calcare di Madison, di circa 1600 piedi di spessore e oltre 400 miglia quadrate di superficie, si staccò e scivolò giù per una pendenza graduale che aveva una pendenza media di meno di due gradi. Mentre la lastra di calcare si muoveva, si spezzò in molti pezzi più piccoli. Oggi oltre 100 pezzi della lastra sono sparsi su un'area di circa 1300 miglia quadrate. Alcuni di questi blocchi sono larghi fino a cinque miglia e molti sono stati sepolti da materiale vulcanico.

I geologi concordano in generale sul fatto che una diapositiva è responsabile della dispersione di questi blocchi. Tuttavia, sono state proposte numerose teorie per spiegare come tali grandi blocchi di roccia possano essere trasportati fino a 30 miglia su una superficie con una pendenza così insignificante. Questi blocchi sono stati mossi da attività vulcanica, terremoti o semplicemente gravità? Il movimento si è verificato in un episodio o in eventi che si sono ripetuti nel tempo?

Questa è la più grande frana subaeriale riconosciuta. Frane molto più grandi potrebbero essersi verificate in epoche precedenti della storia geologica. Qualsiasi prova per queste diapositive è stata distrutta o non è stata ancora riconosciuta.

Frana sottomarina Storegga: Lo Storegga Slide è la frana sottomarina più grande conosciuta. Si è verificato nel Mare di Norvegia circa 8200 anni fa. La diapositiva ha innescato uno tsunami che ha prodotto rincalzi significativi sulla costa occidentale della Norvegia, in Scozia, nelle Isole Shetland e nelle Isole Faroe.

Informazioni su Heart Mountain e Storegga
1 Heart Mountain, Wyoming: Immagine del giorno, Osservatorio della Terra della NASA, 14 febbraio 2005.
2 The Long Runout of the Heart Frana di montagna: riscaldamento, pressurizzazione e decomposizione carbonatica: L. Goren, E. Aharonov e M.H. Anders; Journal of Geophysical Research: Solid Earth, Volume 115, Numero B10, Ottobre 2010.
3 The Heart Mountain Detachment Fault: Charles J. Hughes, Journal of Geology, Volume 78, Pagine 107-116, 1970.
4 Un tour geologico autoguidato dell'autostrada principale Joseph Scenic e dintorni, Wyoming nordoccidentale: Henry Heasler, Cheryl Jaworowski, Richard Jones, Rodney De Bruin, Alan Ver Ploeg; Wyoming State Geological Survey, Circolare d'informazione pubblica numero 35, 1996.
5 Wyoming Field Guide: Gita scolastica per studenti laureati DEES, Dipartimento di Scienze della terra e dell'ambiente, Columbia University, 107 pagine, 2011.
6 Spiegazione della diapositiva Storegga: Petter Bryn, Kjell Berg, Carl Forsberg, Anders Solheim, Tore Kvalstad; Geologia marina e petrolifera, volume 22, pagine 11-19, 2005.
7 Il catastrofico diluvio finale di Doggerland da parte dello tsunami dello Storegga Slide: Bernhard Weninger, Rick Schulting, Marcel Bradtmoller, Lee Clare, Mark Collard, Kevan Edinborough, Johanna Hilpert, Olaf Joris, Marcel Niekus, Eelco Rohling e Bernd Wagner; Documenta Praehistorica, Volume 35, 2008.
8 Le più grandi frane sulla Terra: Oliver Korup, Key Concepts in Geomorphology, articolo pubblicato sul sito web della Carleton University, ultimo accesso ad agosto 2016.

Storegga Slide (Sottomarino)

Lo Storegga Slide è una grande frana sottomarina che si è verificata al largo della costa sud-occidentale della Norvegia circa 8200 anni fa. Lo scivolo ha coinvolto tra 600 e 840 miglia cubiche di sedimenti e si pensa che si sia verificato come un singolo evento. Il disturbo dell'acqua prodotto dallo scivolo ha generato uno tsunami con significativi insediamenti sulla costa occidentale della Norvegia (da 30 a 35 piedi), in Scozia (da 12 a 18 piedi), nelle Isole Shetland (da 60 a 90 piedi) e nelle Isole Faroe (30 piedi). Si ritiene che lo tsunami abbia avuto un impatto catastrofico sulle persone che vivono lungo le coste.

La testa dello scivolo si trova ai margini della piattaforma continentale a circa 60 miglia dalla costa della Norvegia. La diapositiva percorse la pendenza continentale per una distanza di almeno 500 miglia, dove la topografia aveva una pendenza di soli due gradi o meno. La parte occidentale dello scivolo incontrò una cresta e quella parte del flusso verso sud-ovest.

Lo scivolo avvenne dopo che lo scioglimento glaciale aveva depositato enormi spessori di sedimenti sulla piattaforma continentale e sul pendio. Si ritiene che il peso di questi sedimenti e la loro deposizione geologicamente rapida abbiano un'elevata pressione dei pori all'interno del sedimento. Il movimento potrebbe essere stato innescato da un terremoto o da un guasto dei depositi di idrato di metano a profondità basse all'interno del sedimento. Altre enormi diapositive si sono verificate in quest'area negli ultimi 500.000 anni con un intervallo di ricorrenza medio di circa 100.000 anni.

Le frane sottomarine sono difficili da riconoscere e difficili da mappare con precisione. È possibile che sul fondo dell'oceano si trovino molte diapositive più grandi e che molte diapositive più grandi siano state seppellite o oscurate. I tipi di aree costiere che hanno un'alta incidenza di grandi scivoli sono i fiumi in cui i grandi volumi di sedimenti scaricano sulla piattaforma continentale. Gli intervalli di tempo che hanno un numero insolito di diapositive sono durante e immediatamente dopo una significativa fusione glaciale. Questo è quando il livello del mare aumenta e grandi quantità di sedimenti si depositano rapidamente.