Oceanografia

Tsunami nell'Oceano Atlantico



Mappe di Atlantic Tsunami Travel Times


Mappe del tempo di viaggio composte da NOAA utilizzando il software Tsunami Travel Time.

Mappa dei rapporti sullo tsunami del NOAA

Tsunami segnalati: Il National Centers for Environmental Information ha un database online di rapporti sullo tsunami a cui è possibile accedere tramite una mappa interattiva. L'immagine sopra mostra le posizioni delle osservazioni di tsunami riportate lungo gli Stati Uniti orientali e attraverso i Caraibi. Se visiti il ​​sito Web della loro mappa interattiva, puoi richiedere qualsiasi punto mostrato sopra per ulteriori informazioni. Immagine NOAA.

Tsunami nell'Oceano Atlantico: raro ma possibile

Uno tsunami nell'Oceano Atlantico è un evento raro. Parte della ragione di questa bassa incidenza di tsunami è la mancanza di zone di subduzione - la fonte più comune di terremoti che causano tsunami.

Sebbene l'incidenza degli tsunami nell'Atlantico sia bassa, la minaccia dovrebbe essere presa sul serio perché milioni di persone vivono in luoghi a bassa quota attorno al bordo del bacino dell'Atlantico. Le mappe dei tempi di viaggio riportate di seguito mostrano che, una volta generato uno tsunami, il tempo di risposta per l'evacuazione di massa può essere brevemente scomodo.

Porto Rico - 11 ottobre 1918

Un terremoto di magnitudo 7,3 Mw dell'11 ottobre 1918, nel Passaggio di Mona, a ovest di Puerto Rico, fu causato dallo spostamento lungo quattro segmenti di una faglia normale, orientato a N-S nel Mona Canyon. Il terremoto ha generato uno tsunami con altezze di insediamento che raggiungono i 6 metri, causando ingenti danni lungo le coste occidentali e settentrionali di Puerto Rico. Il terremoto e lo tsunami hanno causato danni per $ 29 milioni, 116 persone sono state uccise e 100 sono state dichiarate disperse. Mappa e didascalia di NOAA. Clicca per ingrandire la mappa.

Zone di subduzione

Le uniche zone di subduzione nel bacino dell'Atlantico sono lungo il bordo orientale della Placca dei Caraibi e il bordo orientale della Placca della Scozia nel Sud Atlantico. Queste zone di subduzione sono piccole, non eccezionalmente attive e ciò spiega la bassa incidenza di tsunami generati dal terremoto.

Il terremoto di magnitudo 7,3 verificatosi al largo della costa nord-occidentale di Puerto Rico l'11 ottobre 1918 fu un terremoto nella zona di subduzione. Ha generato uno tsunami con un'altezza di rincorsa di 6 metri che ha causato ingenti danni e ucciso oltre 100 persone. Una mappa del tempo di viaggio per questo tsunami è mostrata in questa pagina.

Lisbona, Portogallo - 1 novembre 1755

Un grande terremoto, la Mercalli Intensity XI modificata, a Lisbona, Portgual, ha causato danni a nord di Granada, in Spagna. Il terremoto ha generato uno tsunami che ha colpito le coste di Portogallo, Spagna, Nord Africa e Caraibi. Lo tsunami ha raggiunto Lisbona circa 20 minuti dopo il primo shock distruttivo. È salito a circa 6 metri in molti punti lungo la costa portoghese e in alcuni punti ha raggiunto i 12 metri. Colpì anche la costa del Marocco, dove furono inondate le strade di Safi. Lo tsunami ha raggiunto Antigua circa 9,3 ore dopo il terremoto. Onde successive, con altezze stimate di 7 metri, sono state osservate a Saba, nei Paesi Bassi, nelle Antille. Il terremoto e lo tsunami hanno ucciso tra le 60.000 e le 100.000 persone. Mappa e didascalia di NOAA. Clicca per ingrandire la mappa.

Lisbona, Portogallo - 1755

Lo tsunami dell'Oceano Atlantico più conosciuto colpì Lisbona, in Portogallo, il 1 ° novembre 1755. Fu causato da un terremoto di magnitudo 8,6 sotto il fondo dell'Atlantico a circa 100 miglia al largo. Questo terremoto e il conseguente tsunami hanno distrutto gran parte della città di Lisbona. Onde alte fino a 12 metri colpiscono le coste della Spagna e del Portogallo pochi minuti dopo questo terremoto. Oltre nove ore dopo, onde con altezze di sette metri arrivarono nei Caraibi e causarono danni significativi. Il terremoto e lo tsunami hanno ucciso tra le 60.000 e le 100.000 persone. Una mappa del tempo di viaggio per questo tsunami è mostrata in questa pagina.

Frane sottomarine

Le frane sottomarine hanno causato tsunami nell'Oceano Atlantico. Il 18 novembre 1929, un terremoto sul bordo meridionale delle Grand Banks, a sud di Terranova, scatenò una grande frana sottomarina che generò uno tsunami. Lo tsunami è stato registrato lungo tutta la costa orientale degli Stati Uniti e nei Caraibi. Almeno 28 persone sono state uccise a Terranova. Di seguito è mostrata una mappa del tempo di viaggio per questo tsunami.

Alcuni ricercatori ritengono che una grande frana nelle Isole Canarie potrebbe generare uno tsunami con un impatto a livello di bacino. I guasti sul lato sud-ovest dell'isola di La Palma associati al vulcano Cumbre Vieja potrebbero essere la superficie di distacco di una mega-frana (vedi immagine satellitare sotto) 1.

L'idea che questo tipo di frana nelle Isole Canarie possa produrre una grande ondata con impatto locale non è contestata. Tuttavia, un numero molto maggiore di ricercatori ritiene che l'impatto a livello di bacino sia uno "scenario estremo basato su una combinazione altamente improbabile di eventi senza precedenti" 2.

Isole Canarie La Palma

Alcuni ricercatori ritengono che una grande frana nelle Isole Canarie potrebbe generare uno tsunami con un impatto a livello di bacino. I guasti sul lato sud-ovest dell'isola di La Palma associati al vulcano Cumbre Vieja potrebbero essere la superficie di distacco di una mega-frana (vedi immagine) 1.
L'idea che questo tipo di frana nelle Isole Canarie possa produrre una grande ondata con impatto locale non è contestata. Tuttavia, un numero molto maggiore di ricercatori ritiene che l'impatto a livello di bacino sia uno "scenario estremo basato su una combinazione altamente improbabile di eventi senza precedenti" 2.

Grand Banks - 18 novembre 1929

Il 18 novembre 1929 un terremoto di magnitudo 7,4 Mw si verificò 250 km a sud di Terranova, lungo il bordo meridionale delle Grand Banks, in Canada. Il terremoto è stato avvertito fino a New York e Montreal. Ha innescato un grande crollo sottomarino che ha rotto 12 cavi transatlantici in più punti e generato uno tsunami. Lo tsunami è stato registrato lungo la costa orientale del Canada e degli Stati Uniti, fino a sud come la Martinica nei Caraibi e attraverso l'Oceano Atlantico in Portogallo. Lo tsunami ha causato un danno stimato di $ 1 milione e 28 morti a Terranova, in Canada. Mappa e didascalia di NOAA. Clicca per ingrandire la mappa.