Minerali

Diamanti rossi



Estremamente raro e in grado di recuperare prezzi di oltre $ 1 milione per carato.


Argyle Isla: L'Argyle Isla è un diamante a taglio radiante rosso fantasia da 1,14 carati estratto dalla miniera di Argyle nell'Australia occidentale. È uno dei diamanti più preziosi al mondo sulla base di dollari per carato. Faceva parte della vendita di Argyle Tender Heroes nel 2017.

Cosa sono i diamanti rossi?

I diamanti rossi sono la varietà più rara di diamanti colorati. In tutto il mondo, solo pochi diamanti con una tonalità rosso puro si trovano in un anno intero. La fonte principale di quei diamanti rossi è stata la miniera di Argyle nella regione di East Kimberley nell'Australia occidentale, che dovrebbe chiudere nel 2020. Il colore della maggior parte dei diamanti rossi è causato da piani di scorrimento nel cristallo di diamante, lungo i quali gli atomi di carbonio hanno subì un leggero spostamento.

Quanto sono rari i diamanti rossi?

I diamanti rossi sono così rari che tra il 1957 e il 1987, nessun diamante con un colore rosso puro è stato classificato dal Gemological Institute of America. 1 Il laboratorio GIA classifica più diamanti di qualsiasi altro laboratorio al mondo e il fatto che nessun rosso puro sia stato presentato per la classificazione in un periodo di 30 anni è una forte testimonianza della loro rarità.

The Argyle Mine, il principale produttore di diamanti rossi, è arrivato online nel dicembre del 1985, ed è allora che alcuni diamanti rossi all'anno hanno iniziato ad apparire nel laboratorio GIA. Da allora, la miniera Argyle ha prodotto almeno il 90% dei diamanti rossi del mondo.

Leggermente meno rari sono i diamanti con un colore rosso modificato. I colori di modifica includono marrone, viola e arancione. Questi producono diamanti di colore rosso brunastro, rosso violaceo e rosso aranciato.

Il mercato dei diamanti potrebbe avere un numero ancora più limitato di nuove pietre rosse che entrano nel mercato, perché la miniera di Argyle dovrebbe chiudersi nel 2020. Attualmente non sono note nuove fonti di diamanti rossi anche occasionali.

Causa del colore nel diamante rosso: In questa microfotografia, stai guardando all'interno di un diamante grezzo attraverso una piccola finestra levigata sulla sua superficie. Le linee verticali rosa sono "granulose" causate dalla deformazione plastica del reticolo cristallino del diamante. Ogni linea rosa traccia un piano di planata all'interno del diamante in cui gli atomi di carbonio sono stati spostati. In questa vista, i piani di planata intersecano la finestra lucidata ad angolo retto. Ogni piano di planata è un difetto del diamante che fa sì che il diamante assorba selettivamente la luce verde e trasmetta selettivamente il rosso. Nota i piccoli offset in cui i piani di scorrimento intersecano i bordi della finestra levigata. Fotografia del laboratorio di ricerca navale degli Stati Uniti.

Quali sono le cause del colore rosso?

La miniera di Argyle si trova in una zona dell'Australia che è stata sottoposta alle forze di compressione del Proterozoic Halls Creek Orogen. Circa 1,8 miliardi di anni fa, un'antica collisione continentale comprimeva le rocce. Si ritiene che queste forze siano responsabili della lussazione degli atomi di carbonio in molti dei diamanti di Argyle. 2

Si ritiene che le alte temperature e lo sforzo di taglio della tettonica a zolle abbiano provocato una deformazione plastica dei diamanti. La deformazione è un leggero spostamento di atomi di carbonio lungo piani di planata paralleli alla direzione ottaedrica del cristallo.

Questi piani di spostamento influenzano il modo in cui la luce passa attraverso il diamante e possono causare l'assorbimento selettivo o la trasmissione selettiva di determinate lunghezze d'onda della luce. Molto spesso, questi piani di planata provocano una trasmissione selettiva che produce diamanti marroni.

Meno spesso, i piani di planata causano la trasmissione selettiva della luce rossa. Quando ci sono pochi piani di planata, una piccola quantità di trasmissione della luce rossa produce un apparente colore rosa del diamante. I diamanti rosso chiaro sono chiamati diamanti "rosa" durante la classificazione. Fancy Vivid pinks potrebbe sembrare "rosso" per molti osservatori; tuttavia, le rigide regole di classificazione dei colori li designano come "rosa". Solo in situazioni molto rare sono presenti abbastanza piani di planata per produrre una saturazione di colore più intensa, risultante in un raro e meraviglioso diamante rosso fantasia.

I diamanti rosa sono rosso chiaro

Molte persone non si rendono conto che i diamanti rosa e quelli rossi hanno entrambi un colore rosso. La differenza tra "diamanti rossi" e "diamanti rosa" è di intensità del colore. Durante il processo di color grading, un diamante con una saturazione da debole a moderata, accompagnato da un tono da leggero a medio, sarà chiamato un diamante "rosa". Il nome "rosso" è riservato ai diamanti con una forte saturazione del colore e una tonalità da media a scura. Il nome "Fancy red" è dato solo a quei diamanti che superano i livelli di saturazione di Fancy Vivid Pink e Fancy Deep Pink.

Molte persone che non hanno familiarità con le procedure utilizzate per classificare i diamanti colorati, a prima vista, chiamerebbero un diamante con un colore rosso molto chiaro un "diamante rosa". La maggior parte degli umani è stata condizionata fin dall'infanzia a usare il nome rosa per oggetti che hanno un colore rosso molto chiaro. Molte di quelle stesse persone penserebbero, a prima vista, che un rosa Fancy Vivid o un Fancy Deep rosa fosse un "diamante rosso". La classificazione è più rigorosa di quanto molti si aspettino. Il modo migliore per comprenderlo è studiare i grafici di riferimento per i colori dei diamanti colorati pubblicati dal Gemological Institute of America. 3

Nel sistema di classificazione dei diamanti colorati, il nome "rosso" è usato con tanta parsimonia che solo pochissimi diamanti hanno un'intensità di colore rosso che è in grado di guadagnarlo. Una persona potrebbe sostenere che la rarità dei diamanti rossi è più una questione di "classificazione" che una questione di "colore".

Un uso simile di "rosso" e "rosa" in gemmologia è nella classificazione del gemma corindone. Il corindone con un colore rosso vivo è chiamato "rubino", mentre il corindone con un colore rosso chiaro è chiamato "zaffiro rosa" o "zaffiro fantasia". La differenza di prezzo tra un "rubino" e uno "zaffiro rosa" può essere significativa. Di conseguenza, l'invio di una gemma per la valutazione può essere accompagnato da anticipazione e apprensione.

Tagliare un diamante rosso: I diamanti rossi sono spesso tagliati con i loro tavoli paralleli ai piani di planata che producono il colore. Questo può produrre un diamante con un colore più ricco e uniforme se visto in posizione rivolta verso l'alto.

Taglio per ottimizzare il colore rosso

Per massimizzare la quantità di trasmissione della luce rossa, i diamanti rossi vengono spesso tagliati con le loro tabelle parallele ai piani di planata che producono il colore. Questo massimizza la quantità di luce che interseca i piani di planata mentre i raggi di luce scendono attraverso il tavolo e scendono nel diamante. Gran parte di questa luce si riflette dalle sfaccettature del padiglione e torna indietro verso il tavolo, attraversando gli stessi piani di planata una seconda volta per accumulare più colore.

Il lavoro della persona che progetta ed esegue il taglio di questi diamanti è molto importante. Una corretta pianificazione e taglio è importante per tutti i diamanti colorati, ma è particolarmente importante quando si taglia il rosso. Un taglio corretto può produrre un colore più saturo e uniforme quando il diamante viene visualizzato a faccia in su.

Famosi diamanti rossi


The Hancock Red

Uno dei primi diamanti colorati ad afferrare i titoli dei giornali è stato l'Hancock Red. La sua vendita nel 1987 per $ 880.000 ($ 926.315 per carato) fu un prezzo incredibile per un diamante da 0,95 carati.

L'Hancock Red era in circolazione da un po '. Fu tagliato dal grezzo brasiliano e uno dei suoi primi proprietari fu il signor Warren Hancock, un allevatore del Montana che era anche un collezionista di diamanti colorati. Il signor Hancock pagò $ 13.500 per la gemma nel 1956. A quel tempo pochissime persone erano interessate ai diamanti colorati e la maggior parte delle persone non ci aveva mai pensato.

La vendita del 1987 avvenne in un'asta di Christie a New York City, alcuni anni dopo la morte del signor Hancock. Il diamante rosso ha venduto per $ 880.000, un prezzo di $ 926.000 per carato - otto volte la sua stima pre-vendita. Quello era il prezzo più alto per carato mai pagato per una gemma di qualsiasi tipo, producendo un profitto del 6500% per la proprietà del signor Hancock. Il prezzo spettacolare ha portato enorme attenzione da parte dei media e delle celebrità ai diamanti colorati. 1 4

Il rosso di Moussaieff

A 5,11 carati, il Moussaieff Red è il più grande diamante rosso conosciuto. Il grezzo usato per tagliare il rosso di Moussaieff è stato trovato da un contadino in un deposito alluvionale nella parte occidentale del Minas Gerais, in Brasile. Il grezzo pesava 13,9 carati ed è stato acquisito dalla William Goldberg Diamond Company a metà degli anni '90.

Hanno tagliato il grezzo in un brillante triangolare noto come The Red Shield. Il diamante è stato acquistato da Shlomo Moussaieff nei primi anni 2000 ed è ora di proprietà di Moussaieff Jewellers Ltd. I prezzi di vendita del diamante non sono stati rivelati. 5

Il rosso DeYoung

Sydney DeYoung, un gioielliere di Boston, acquistò una collezione di gioielli immobiliari in un mercatino delle pulci. Incluso nella collezione c'era una spilla da cappello con una grande pietra rosso brunastra che si pensava fosse un granato. Qualche tempo dopo la vendita, DeYoung divenne sospettoso sull'identità della pietra. Era quasi privo di inclusioni, non presentava segni di usura e aveva un taglio complesso. Tutto ciò suggeriva che la pietra non era un granato.

DeYoung ha preso la pietra per i test gemmologici e i risultati sono stati scioccanti. La pietra era un diamante rosso brunastro rosso VS2 5.03 carati. DeYoung sapeva che la pietra era preziosa ma morì nel 1986, un anno prima che l'Hancock Red da 0,95 carati fosse venduto all'asta per quasi $ 1.000.000 per carato. La sua volontà prevedeva che il diamante fosse donato alla Smithsonian Institution alla sua morte.

Oggi il DeYoung Red è in mostra allo Smithsonian, in un caso che è occupato da alcuni dei diamanti più grandi, più rari e preziosi del mondo. È il terzo diamante rosso più grande che esista e l'unico diamante rosso esposto al pubblico in qualsiasi parte del mondo. Il paese di origine del diamante è sconosciuto. 6

Fonti di diamanti rossi

Dal 1985, la miniera di Argyle nell'Australia occidentale è stata la fonte di quasi tutti i pochi diamanti rossi che sono entrati nel mercato. Ma tre dei diamanti rossi più famosi al mondo provengono da altre fonti.

L'Hancock Red (venduto per $ 926.315 per carato nel 1987) fu trovato in Brasile qualche tempo prima del suo acquisto da Warren Hancock nel 1956. Il Moussaieff Red, il più grande diamante rosso conosciuto, fu trovato anche in Brasile qualche tempo prima della sua acquisizione da parte di William Goldberg Diamond Company a metà degli anni '90. Infine, il DeYoung Red fu acquistato in un mercatino delle pulci da Sydney DeYoung prima dell'apertura della miniera di Argyle. La fonte del DeYoung è sconosciuta.

La conclusione è che Argyle non è stata l'unica fonte di diamanti rossi. Forse ne verranno scoperti altri in futuro?

Informazioni sul diamante rosso
1 Red Diamonds - The Rarest of Them All: Articolo sul sito web del Gemological Institute of America; consultato settembre 2019.
2 diamanti rosa, viola, rossi e marroni di colore naturale: fascia di molti colori: di Sally Eaton-Magaña, Troy Ardon, Karen V. Smit, Christopher M. Breeding e James E. Shigley; Gemme e gemmologia, inverno 2018, volume 54, numero 4, pagine da 352 a 377, 2018.
3 diamanti colorati: grafici di riferimento a colori: di John M. King (a cura di); un documento .pdf pubblicato sul sito web del Gemological Institute of America.
4 The Hancock Red Diamond: di Benji Margolese, articolo sul sito Web Leibish.com, consultato a novembre 2019.
5 Un'importante mostra di sette diamanti con gemme rare: di John M. King e James E. Shigley; Gemme e gemmologia, estate 2003, pagine da 136 a 143.
6 rari diamanti rossi vanno in mostra allo Smithsonian Museum: di Robert M. Andrews; un articolo pubblicato dalla Associated Press; 2 febbraio 1988.
7 Cambio del colore di un diamante: articolo sul sito web del Gemological Institute of America; consultato settembre 2019.
8 trattamenti con i diamanti e cosa significano per te: articolo sul sito web del Gemological Institute of America; consultato settembre 2019.
9 due diamanti rossi sintetici di colore trattato visti nel commercio: di Thomas M. Moses, Ilene Reinitz, Emmanuel Fritsch e James E. Shigley; un articolo pubblicato su Gemme e Gemmologia, Volume 29, Numero 3, pagine 182-190, autunno 1993.

Diamante rosso prodotto dal trattamento

I diamanti rossi sono stati prodotti trattando diamanti di altri colori in un laboratorio. L'irradiazione seguita da trattamento termico o ricottura ha modificato con successo il colore di alcuni diamanti in rosso. I film sottili applicati sulla superficie dei diamanti sono stati utilizzati con successo per produrre diamanti di tutti i colori, incluso il rosso. 7 8

Anche i diamanti sintetici sono stati trattati con un colore rosso. Nel 1993, due diamanti rossi furono inviati al Gem Trade Institute del Gemological Institute of America a New York City per un rapporto standard sull'origine del colore. I gemmologi GIA hanno identificato le pietre come diamanti sintetici e il colore rosso è stato determinato per essere coerente con l'irradiazione e il riscaldamento post-crescita. Un articolo su questi diamanti sintetici trattati è stato pubblicato in Gemme e Gemmologia. È stato uno dei primi rapporti pubblicati su diamanti sintetici che sono stati identificati per avere un miglioramento del colore post-crescita. 9

Guarda il video: I diamanti più grandi del mondo (Giugno 2020).