Minerali

Mineraloids



Materiali interessanti che non soddisfano la definizione di "minerale"


Opale comune è un mineraloide. È una silice amorfa con una composizione chimica di SiO2.nH2O. Ha una frattura conchoidale che è caratteristica di un vetro amorfo.

Opale prezioso è un mineraloide. Il gioco del colore nell'opale viene prodotto quando la luce viaggia attraverso una matrice tridimensionale di minuscole sfere di silice all'interno del materiale. Queste minuscole sfere fungono da reticolo di diffrazione che separa la luce nei suoi colori componenti. Queste sfere sono molto piccole e non costituiscono una struttura atomica ordinata.

Cosa sono i Mineraloidi?

Un mineraloide è un solido inorganico presente in natura che non presenta cristallinità. Può avere l'aspetto esteriore di un minerale, ma non ha la "struttura atomica ordinata" richiesta per soddisfare la definizione di minerale. Alcuni mineraloidi mancano anche della "composizione chimica definita" necessaria per essere un minerale.

Per essere considerato un minerale, un materiale deve soddisfare i seguenti cinque requisiti:

    1) naturale
    2) inorganico
    3) solido
    4) struttura atomica ordinata
    5) composizione chimica definita (può variare in un intervallo limitato)

I minerali sono "cristallini". In altre parole, hanno una struttura atomica ordinata. Al contrario, i mineraloidi sono "amorfi". Ciò significa che la loro struttura atomica interna non è ordinata.

Senza la struttura atomica ordinata, i mineraloidi non producono mai cristalli ben formati. Inoltre non esibiscono la proprietà della scissione perché mancano di piani interni di debolezza.

Obsidian è un mineraloide. È un vetro vulcanico che si raffredda così rapidamente che gli atomi non hanno il tempo di sistemarsi in un solido cristallino. Invece, formano una rete amorfa, legata casualmente.

Esempi di Mineraloidi

Esistono numerosi materiali familiari che possono essere classificati come mineraloidi. Ad esempio, l'opale è una silice idrata amorfa con una composizione chimica di SiO2.nH2O. La "n" nella sua formula indica che la quantità di acqua è variabile. Pertanto, l'opale è un mineraloide.

L'ossidiana e la pomice sono rocce ignee che si sono solidificate così rapidamente da una fusione che i loro atomi non sono stati in grado di muoversi in una struttura atomica ordinata. Invece, formarono rapidamente una rete casuale di atomi nota come "vetro". L'ossidiana e la pomice sono amorfe e le loro composizioni possono variare drammaticamente da una posizione all'altra e da un'eruzione vulcanica alla successiva. L'ossidiana e la pomice sono anche mineraloidi.

Pele's Hair è il nome usato per ciocche di vetro vulcanico simili a capelli che a volte si formano in aree dove si verificano fontane di lava, cascate di lava e vigorosa attività di lava. Hanno una larghezza inferiore a 1/2 mm, ma possono raggiungere i due metri di lunghezza. Assomigliano a capelli umani castano-dorati nelle loro dimensioni, forma e colore. Sono un mineraloide formato dalla lava basaltica. Fotografia Creative Commons di Cm3826.

Pomice è un vetro vulcanico espanso. Si forma durante eruzioni esplosive di magma caricato con gas. Viene espulso dal vulcano in un'esplosione improvvisa e si raffredda così rapidamente che bolle di gas sono intrappolate all'interno del vetro amorfo.

Tektite sono pezzi di vetro nero formati da un impatto tra l'Australia e il Sud-est asiatico circa 800.000 anni fa. L'esemplare nella foto sopra è una tektite proveniente dal campo disseminato australiano. Milioni di tektiti, che vanno dai granelli di sabbia fino ai noduli di pugno, sono stati trovati in quella zona. Le loro superfici sono spesso contrassegnate con gli stessi regmagli di superficie visti sui meteoriti di ferro.

Mineraloidi dal cielo

Tektiti e moldaviti sono varietà di vetro naturale che si sono formate dall'impatto di un asteroide o di una cometa. Questi oggetti hanno colpito la Terra per ipervelocità e la forza del loro impatto ha prodotto un'enorme quantità di energia termica. L'esplosione che avvenne all'impatto fece sciogliere la roccia bersaglio e produsse una pioggia di materiale fuso su migliaia o milioni di miglia quadrate. La temperatura del materiale fuso è scesa rapidamente mentre volava nell'aria - così rapidamente che le fusioni si solidificavano senza formare cristalli.

Il vetro del deserto libico è un materiale simile che potrebbe essere causato da un impatto in un'area sabbiosa. Fulgurite e il materiale associato noto come lechatelierite sono prodotti quando un fulmine colpisce la Terra in un ambiente sabbioso. Questi colpi fondono istantaneamente la sabbia, che poi si solidifica rapidamente come silice amorfa. Questi materiali sono mineraloidi vetrosi rapidamente raffreddati.

Vetro del deserto libico è un vetro giallo trovato sparso sul deserto vicino al confine tra Egitto e Libia. Si ritiene che si sia formato nei secondi dopo un impatto con un asteroide circa 29 milioni di anni fa. Grandi quantità di superficie del deserto furono sciolte dal calore dell'impatto e sparse sulla terra circostante.

Moldavite è un altro tipo di vetro da impatto, che si è formato circa 15 milioni di anni fa quando un asteroide ha colpito l'area che ora è l'Europa orientale. Il vetro verde è ora trovato e apprezzato dai collezionisti. I pezzi trasparenti con una buona chiarezza vengono talvolta tagliati come gemme.

psilomelano è un ossido di manganese idrato nero che spesso contiene bario e potassio. È un materiale amorfo e un minerale di manganese.

Ambienti che formano mineraloidi

La maggior parte dei mineraloidi si forma alle basse temperature e alle basse pressioni presenti sulla superficie terrestre e in ambienti sotterranei poco profondi. Materiali come opale, psilomelano, crisocolla, limonite e un'ampia varietà di materiali supergenici si cristallizzano da gel o colloidi nel sottosuolo superficiale. Molti di questi materiali alla fine si trasformeranno in minerali con tempo, calore o pressione. Questi mineraloidi a bassa temperatura hanno spesso un'abitudine mammaria (uniformemente arrotondata o emisferica), botryoidal (grappoli simili a uva), pisolitica (grappoli simili a piselli) o stalattitici (simili a ghiaccioli).

Mercurio è un liquido a temperatura ambiente, ma quando viene raffreddato a -38,8 gradi C, si cristallizza in un solido. Il mercurio solido soddisfa tutti i requisiti di un minerale e quindi alcune persone considerano il mercurio liquido un mineraloide. Foto

limonite è un mineraloide amorfo. È un ossido di ferro idratato.

acqua è considerato un mineraloide da molti mineralogisti. Si cristallizza in ghiaccio d'acqua quando viene raffreddato a 0 gradi C.

I liquidi possono essere mineraloidi?

L'acqua e il mercurio sono spesso classificati come mineraloidi. Sono le uniche due sostanze inorganiche naturali che hanno una composizione chimica definita e sono liquidi a temperatura ambiente. Sono anche gli unici due liquidi che si cristallizzano in minerali entro l'intervallo di temperature e pressioni incontrate sulla superficie terrestre. L'acqua si cristallizza nel "ghiaccio d'acqua" minerale quando viene raffreddata a 0 gradi C. Il mercurio si cristallizza in mercurio solido a -38,8 gradi C. A causa del fatto che si cristallizzano in minerali, alcuni mineralogisti includono acqua e mercurio nel gruppo dei mineraloidi.

radiolarite è una roccia sedimentaria che si forma dall'accumulo di microscopici test radiolari ed è quindi di origine organica. Questo esemplare proviene dalla Radiolarite di Windalia, un'unità rocciosa che si è formata su una piattaforma marina in un'area che ora fa parte dei Kennedy Ranges dell'Australia occidentale. Quando è duro e resistente, può essere tagliato in cabochon, perline, pietre cadute e altri oggetti ornamentali. È venduto come materiale gemma con il nome commerciale "mookaite". Sebbene sia una varietà di calcedonio, alcuni lo considerano un mineraloide a causa della sua origine organica.

Il modo migliore per conoscere i minerali è studiare con una raccolta di piccoli esemplari che è possibile gestire, esaminare e osservare le loro proprietà. Collezioni di minerali economiche sono disponibili nel negozio Geology.com.

Mineraloidi organici?

Se leggi informazioni sui mineraloidi scritti da una varietà di autori, scoprirai che alcuni autori includono materiali organici, come ambra e jet, nel loro elenco di mineraloidi. Alcuni mineralogisti concordano con tali classificazioni, ma altri ritengono che ciò allunghi troppo la definizione di mineraloide.

L'ambra è una resina di piante fossili trovata nei sedimenti e nelle rocce sedimentarie in molte parti del mondo. È duro, fragile, traslucido in trasparente ed è spesso tagliato come una pietra preziosa. Ha l'aspetto di un minerale, ma manca di una struttura interna ordinata e manca di una composizione chimica definita. Inoltre, è organico. Non supera tre dei cinque test per essere un minerale. Dovrebbe essere chiamato un "mineraloide"?

Il jet è un raro tipo di carbone nero scuro. Ha una consistenza liscia che accetta uno smalto brillante, motivo per cui viene spesso tagliato come una pietra preziosa. Ha l'aspetto esteriore di un minerale ma manca di una struttura cristallina e di una composizione chimica definita. È anche organico. Dovrebbe essere chiamato un "mineraloide"?

Numerosi microrganismi molto piccoli, come diatomee e radiolari, producono un sottile guscio di silice amorfa noto come un "test". Quando questi organismi muoiono, i loro test scendono sul fondo. Quando i test sono il materiale dominante che si accumula, il sedimento è noto come "fango". Se sepolto e litificato, il fango può trasformarsi in rocce come la diatomite e la radiolarite. Se sono composti da silice amorfa, dovrebbero essere chiamati mineraloidi?

Guarda il video: Everything About Rocks, Minerals, and Mineraloids (Giugno 2020).