Olio e gas

Campi petroliferi dallo spazio di notte



La distribuzione geografica dei siti di perforazione può essere mappata dallo spazio utilizzando i dati della suite di radiometri per imaging a infrarossi visibili dal satellite Suomi National Polar-orbiting Partnership. Queste immagini sono state prodotte dalla NASA utilizzando i dati acquisiti in aprile e ottobre 2012.


Pendio nord dell'AlaskaBrasile al largoCosta messicana del GolfoOrinoco, Venezuela
Algeria / LibiaEagle Ford ShaleNigeria / Africa occidentaleGolfo Persico
Formazione BakkenGolfo del Messicomare del NordInformazioni su queste immagini
Formazione Bakken - Dakota del Nord e Canada

La formazione Bakken sostiene un gioco non convenzionale di petrolio e gas naturale nel Nord Dakota e in Canada. Il prodotto principale è il petrolio, ma la maggior parte dei pozzi produce anche gas naturale con pochi mercati locali, opzioni di stoccaggio o oleodotti. Gran parte di quel gas naturale viene bruciato. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Eagle Ford Shale del Texas

L'aquila Ford Shale del Texas è un'area a forma di mezzaluna di attività di perforazione a nord di Laredo e a sud di San Antonio. È chiaramente mappato utilizzando i dati del satellite Suomi che rileva l'illuminazione elettrica e il calore del flaring di gas naturale. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

North Slope, Alaska

Il versante nord dell'Alaska è la posizione del famoso giacimento petrolifero di Prudhoe Bay. Questa zona produce quantità significative di petrolio convenzionale che viene trasportato mediante tubazioni nel sud dell'Alaska. Il versante nord ha una notevole quantità di illuminazione notturna nei siti di perforazione, negli impianti di tubazioni e nella combustione di gas naturale. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Golfo del Messico

Centinaia di piccoli punti nel Golfo del Messico rappresentano l'illuminazione notturna delle piattaforme petrolifere dove si svolgono attività di perforazione e raccolta. Molti di questi gas naturale infiammati che non possono essere immagazzinati, utilizzati o trasportati sul mercato. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Costa messicana del Golfo

La costa messicana del Golfo e la baia di Campeche ospitano una grande quantità di attività petrolifera onshore e trivellazioni offshore in acque poco profonde. L'illuminazione notturna e la combustione di gas naturale consentono a questi impianti di essere rilevati dal satellite Suomi. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Giacimento di petrolio di Orinoco, Venezuela

Il Venezuela è uno dei principali esportatori di petrolio al mondo. Ha alcune delle maggiori riserve di petrolio e gas naturale del mondo. L'illuminazione notturna e il bagliore nel giacimento di petrolio di Orinoco rendono quest'area molto visibile sulla mappa di illuminazione notturna della NASA. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Bacini offshore del Brasile e di Campos

Il Brasile è il più grande produttore di combustibili liquidi in Sud America. Circa il 90% della produzione petrolifera del Brasile proviene da trivellazioni in acque profonde nell'Oceano Atlantico, con la maggior parte della produzione nei bacini offshore di Campos e Santos. Gran parte del gas naturale prodotto in questi bacini viene bruciato. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

mare del Nord

Il Mare del Nord è una delle maggiori fonti di petrolio e gas naturale dell'Europa occidentale e una delle aree di produzione non-OPEC più importanti al mondo. I piccoli punti di luce nel Mare del Nord sopra sono siti dell'industria petrolifera in cui vengono rilevati l'illuminazione notturna e il bagliore. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Algeria e Libia

L'Algeria e la Libia hanno entrambe un gran numero di impianti di esplorazione, produzione e lavorazione del petrolio terrestri. La mappa in alto mostra le aree illuminate di notte dall'elettricità o dal gas naturale. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Nigeria e Africa occidentale

La Nigeria è il più grande produttore di petrolio in Africa. Gran parte di tale produzione è offshore e nel delta del Niger, dove le strutture di esplorazione, produzione, lavorazione e trasporto sono illuminate di notte e dove il gas naturale viene bruciato perché privo di mercato locale o opzioni di trasporto. Ci sono anche numerose località di attività petrolifera al largo di Angola, Congo e Gabon. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Golfo Persico

Il Golfo Persico è una delle aree di produzione petrolifera più attive al mondo. Ci sono migliaia di impianti di esplorazione, produzione, lavorazione, trasporto e raffinazione onshore e offshore che operano in qualsiasi momento. Questa immagine satellitare è stata compilata dalla NASA; le annotazioni, la didascalia e la mappa degli inserti sono state prodotte da.

Ritorna su

Giacimento petrolifero di Bakken: Una delle immagini NPP Suomi della NASA del giacimento petrolifero Bakken, che mostra come appariva come un ammasso ristretto di piccoli punti, ognuno dei quali rappresentava un sito di perforazione attivo o un bagliore di gas naturale. Immagine della NASA. 8

Informazioni sulle immagini NPP Suomi della NASA

La NASA ha lanciato il veicolo spaziale NPP Suomi nell'ottobre 2011. Orbita intorno alla Terra circa 14 volte al giorno, osservando la superficie e raccogliendo dati utilizzando una varietà di strumenti. Questi strumenti includono il VIIRS (suite di radiometro per imaging a infrarossi visibile). Il VIIRS osserva le lunghezze d'onda visibili e infrarosse della luce che emanano dalla Terra. Questi dati consentono alla NASA di mappare il bagliore degli eventi naturali e dell'attività umana in tutto il pianeta. 1, 2, 3

Nell'aprile 2012 e nell'ottobre 2012 il satellite ha raccolto osservazioni notturne prive di nuvole di luce visibile e infrarossa. La NASA ha utilizzato questi dati per produrre una mappa che mostra l'illuminazione elettrica notturna e le fonti di calore in tutto il pianeta. Il modello più evidente sulla mappa è la distribuzione geografica delle città rivelate dalle loro luci elettriche. 3

La mappa mostra anche l'estensione geografica dei campi petroliferi attivi rivelati dalle loro luci elettriche e la luce e il calore prodotti dalla combustione del gas naturale. Il gas naturale infiammato era originariamente disciolto nel petrolio greggio e al momento della produzione era uscito dalla soluzione.

Le compagnie di perforazione lo bruciano esplodendo perché il gas è scomodo o non redditizio da utilizzare sul sito di perforazione o perché è costoso da trasportare sul mercato. Questa pratica produce un grande bagliore di gas che brucia che illumina l'area circostante e scarica calore e inquinamento nell'atmosfera.

Condivisione delle immagini con il pubblico

Nel novembre 2012, poco dopo la produzione delle immagini della centrale nucleare di Suomi, la NASA ha pubblicato una visione notturna del giacimento petrolifero Bakken del Nord Dakota come parte di un articolo sul sito web dell'Osservatorio della Terra. La NASA ha pubblicato diverse versioni dell'immagine a diverse risoluzioni. L'illuminazione elettrica e la combustione di gas naturale hanno fatto risaltare il giacimento di petrolio Bakken come un gruppo di piccoli punti luminosi su queste immagini. L'area a bassa popolazione del Nord Dakota occidentale appariva come un gruppo di luci sull'immagine satellitare. 4

Impianto di trattamento del gas naturale: Una potenziale soluzione alla combustione di gas naturale. Il sistema Pioneer Energy Mobile Alkane Gas Separator (MAGS) separa i gas di combustione che si verificano naturalmente nei siti di perforazione in tre flussi: uno può essere catturato in serbatoi e spedito per la vendita, un altro generatore di corrente che esegue l'operazione di perforazione e un terzo alimenta MAGS stesso . Pioneer ha venduto la sua prima unità MAGS alla fine del 2014 a un'azienda operante nel Nord Dakota, dove i gas di combustione vengono spesso bruciati in loco, i gas sprecati. Immagine della NASA. 8

Obiezioni alle immagini

Nel giugno 2015, oltre due anni dopo la pubblicazione delle immagini, i ricercatori dell'Università del North Dakota hanno pubblicato uno studio che riporta che le immagini erano "altamente elaborate, manipolate e imprecise". Dissero che le immagini rendevano i cittadini disinformati che i bagliori di gas naturale stavano illuminando il territorio "luminoso come una grande città metropolitana". 5, 6 Non sono stati forniti dati sul numero di cittadini che ci hanno creduto.

È improbabile che la NASA abbia inventato queste immagini per far pensare al pubblico che il paesaggio del Nord Dakota nord-occidentale fosse "luminoso come una città". Invece i punti di luce sulle immagini rappresentavano semplicemente punti di calore o luce abbastanza intensi da essere degni di nota.

La NASA ha preparato le immagini nello stesso modo in cui un mapmaker prepara una road map. Hanno messo un punto in ogni posizione con notevole illuminazione. Ce n'erano molti.

I mapmakers posizionano i simboli sulle mappe per contrassegnare la posizione di aeroporti, scuole o città. Ogni simbolo indica la posizione di una caratteristica degna di nota. L'area sulla mappa coperta da ciascun simbolo di solito non rappresenta le dimensioni dell'aeroporto, della scuola o della città. I simboli indicano semplicemente la loro posizione. Molte persone lo capiscono.

Riferimenti
1 Informazioni su Suomi NPP: articolo che descrive il satellite Suomi National Polar-orbitating Partnership sul sito Web della NASA, ultimo accesso a dicembre 2016.
2 Visible Infrared Imaging Radiometer Suite (VIIRS): descrizione dei set di dati VIIRS sul sito web NOAA, ultimo accesso a dicembre 2016.
3 Il satellite NASA-NOAA rivela nuove vedute della Terra di notte: articolo sul sito web della NASA, ultimo accesso a dicembre 2016.
4 Gas Drilling, North Dakota: Mappa immagine satellitare del giacimento petrolifero Bakken che mostra l'illuminazione notturna, articolo sul sito web dell'Osservatorio della Terra della NASA, ultimo accesso a dicembre 2016.
5 Il Nord Dakota mira a ridurre il flaring di gas naturale: articolo sul sito Web dell'Energy Information Administration, ultimo accesso a dicembre 2016.
6 Uno studio mostra che le immagini satellitari del bagliore di gas naturale Bakken non sono accurate: articolo sul sito Web TheDickinsonPress.com, ultimo accesso a dicembre 2016.
7 Bakken Flares and Satellite Images, The Science and the Facts: University of North Dakota, Energy & Environmental Research Center, copyright 2015, ultimo accesso a dicembre 2016.
8 Gas Conversion Systems Reclaim Fuel for Industry: articolo sul sito web della NASA, ultimo accesso a dicembre 2016.

Queste immagini hanno prodotto un buon risultato

Queste immagini sono state pubblicate in un'epoca in cui circa 1/3 del gas naturale prodotto nel Dakota del Nord veniva bruciato anziché venduto ai clienti o utilizzato in loco. 7 Varie versioni di queste immagini sono state anche pubblicate su molti siti Web e pubblicazioni stampate. Le immagini sorprendenti hanno contribuito a una discussione sul flaring di gas naturale e su come la pratica:

  • priva i proprietari di royalty dei redditi;
  • priva i governi delle entrate delle imposte di fine rapporto;
  • inietta anidride carbonica nell'atmosfera;
  • inietta metano incombusto nell'atmosfera; e,
  • spreca una risorsa naturale limitata.

Questa è stata una buona discussione per aiutare. È accaduto in un momento in cui la conservazione delle risorse naturali, la protezione dei bilanci e il cambiamento climatico globale erano importanti nelle notizie - lo sono ancora. La discussione ha incoraggiato le agenzie governative e le compagnie energetiche a ridurre la quantità di gas sprecata dalla combustione. Non è una brutta cosa da fare.